Il fiore velenoso di fine estate



Pomeriggio di pioggia. Tedioso pomeriggio. Decido di uscire con il mio grande ombrello, per una breve passeggiata sulla strada del Fil, che costeggia il torrente Vermigliana. Porto la macchina fotografica perché “non si sa mai…”. Nei prati è sbocciato il colchico autunnale, il bel fiore di fine estate. Piove a dirotto ma non riesco a trattenermi e sotto l’ombrello, con qualche ardita acrobazia, rubo qualche immagine tra l’erba alta e gocciolante.

Il mattino seguente: freddo settembrino, cielo sereno e aria tersa. Ritorno nel prato dei colchici con il sole che lambisce i cespugli e le erbe ancora fradice d’acqua. Sui fiori le gocce risplendono ai raggi radenti tra l’ombroso groviglio delle erbe e colgo altre immagini del bel fiore tossico che dà l’addio alla bella stagione...

Il “Colchicum autumnale" è un fiore simile ai croco, sboccia tra la fine di agosto e il mese di settembre. Spunta numeroso in molti prati dell’ alta valle. E’ tossico in ogni sua parte ma in particolare lo sono il bulbo e i semi che maturano la primavera successiva alla fioritura.


Guarda le fotografie in Google Foto

Fotografie scattate con obiettivo macro 100 mm f 2. 8.

1 commento:

Unknown ha detto...

Bellisime foto.
Bravo !!